Le nuove sfide del mobile gambling e la questione sociale

lug 09

Il gioco d’azzardo online si sta sviluppando a macchia d’olio in questi ultimi anni. Il motivo è semplice: lo sviluppo di internet e degli smartphone dà delle opportunità, ai gestori del settore, che l’offline non può cogliere. Si pensi alla moltitudine di offerte impossibili da proporre sul terrestre, in particolare ai bonus casinò. Al successo del settore online ha contribuito anche il governo Renzi, mentre il Decreto Dignità del ministro Di Maio rischia di vanificare gli sforzi fatti in passato per la promozione del settore e della lotta al circuito illegale. In un anno e mezzo si è assistito ad una diminuzione del 32% del numero di macchinette presenti sul territorio. Il numero è così sceso da 420.000 a circa 280.000. A questo vanno aggiunte le varie leggi regionali che, con l’attivazione di distanziometri e limitazioni sugli orari, hanno portato ad un’emigrazione verso la rete.

La nuova frontiera dell’online

Secondo i dati emergenti dal "Rapporto Gioco online 2018" l’incidenza della spesa relativa su quella complessiva del settore è stata di circa il 7% con un’incidenza di un +1.6% rispetto al 2016, anno in cui era al 5,4%. Sempre nel 2017, l’incidenza della spesa relativa al gioco su mobile è stata di circa il 27% con una crescita del 52% rispetto all’anno precedente. Inoltre, il 91% degli operatori ha applicazioni di gioco mobile attive su smartphone, mentre il 54% dei concessionari sono attivi con prodotti di gioco su tablet.

Lo sviluppo del settore mobile ha portato a nuove sfide per i migliori casinò online AAMS. Tra queste, quella della multicanalità è quella che sta riscuotendo maggior attenzione da parte delle case produttrici di gioco. I motivi sono diversi. Anzitutto si punta ad offrire un prodotto sempre più innovativo e personalizzato per il cliente. In secondo luogo, vi è stato un cambiamento nei gusti dei gamblers che richiedono ora giochi dalla vita più breve ma di più facile fruizione. L’esempio che si può fare è quello delle scommesse pre e live. Solitamente le prime vengono fatte da Pc ed implicano uno studio ed una maggior premeditazione. Una scommessa live, invece, è più immediata ed istintiva, basata sulle sensazioni di quel momento.

Questione sociale

Nel 2017 le iniziative delle case da gioco sono aumentate del 13%, spinta da una spesa su smartphone e tablet di 350 milioni di euro, per un incremento del 50%.

Lo sviluppo del mobile gambling può essere visto anche come uno strumento da utilizzare per quel che riguarda la sostenibilità sociale. Online il giocatore può impostare ad esempio un limite massimo di puntata mensile per evitare di sforare il budget programmato, cosa che non è possibile fare in un qualunque casinò terrestre. Inoltre, nell’industria del gambling molti marchi con la collaborazione del Governo stanno creando programmi atti a rafforzare la prevenzione e tutela del gioco dei minori e della ludopatia. Si va verso un rapporto sempre più diretto tra fruitore e produttore del servizio. Si pensi ad esempio allo sviluppo di sistemi di pagamento alternativi, come i Cluster Pays, che permettono di vincere trovando un gruppo di almeno cinque simboli uguali, facendo sparire i simboli vincenti e generando nuove combinazioni di allineamento. Insomma: il sorpasso del settore online nei confronti del terrestre sembra essere solo una questione di tempo.