Enogastronomia e gambling: un connubio di moda

su nataliam | 6th of September 2018

Enogastronomia e gambling: un connubio di moda negli ultimi tempi nei locali dedicati all’intrattenimento all’interno dei quali cresce l’attenzione verso i piatti e le bevande che vengono serviti ai clienti.

"La gastronomia fa parte della nostra cultura ed è un valore aggiunto per molte delle nostre attività. Vale per innanzitutto per l'offerta turistica, e vale anche per le location di gioco: non si può pensare di non avere un'offerta di cibo all'altezza", ha dichiarato Severino Dellea, presidente onorario dell'Associazione Italiana Food & Beverage Manager e direttore operativo del Grand Hotel Billia and Resort annesso al casinò di Saint Vincent.

"Il cibo indubbiamente contribuisce a valorizzare le nostre attività: non potremmo farne a meno, come ormai un po' in tutti i locali”, prosegue Dellea. Secondo l’esperto, affinché il “mix gioco-gola” funzioni, è necessario diversificare l’offerta dei piatti tra i quali non dovrebbero mai mancare quelli tipici della cucina tradizionale italiana, il sushi, portate semplici e veloci, hamburger o pizza. “O ancora, specie da chi gioca alle slot machine, sono molto richiesti il finger food, il tex mex, con prelibatezze come le alette di pollo in salsa piccante”, specifica Dellea.

I casinò come quello di Saint Vincent, inoltre, possono contare su un’offerta gastronomica ancora più elaborata grazie all'associazione con resort dotati di ristoranti gourmet e laboratori specializzati nella preparazione di paste fresche e pasticceria, graditissime dai clienti giocatori e non, insieme a coppe di gelato, frutta fresca e succhi, anche biologici.

Il ‘food and beverage’ sta cambiando anche all’interno dei casinò, - a differenza di quanto avviene nelle case dei giocatori delle migliori slot machine online offerte dai casinò digitali -, dove si cerca di seguire le nuove tendenze e i gusti dei clienti. Un occhio di riguardo anche per le necessità di vegani e celiaci, e per chi è più attento alla salute. La colazione spesso è il pasto più importante, per questo si mettono a disposizione ricchi buffet a base di insalate, piatti dolci e salati. Il tutto corredato da centrifughe di frutta e verdura,oppure da coppe di champagne servite insieme a una ciotola di fragole, ribes o lamponi. Offriamo un'offerta legata sempre al tipo di giocatore che ci viene a trovare”, prosegue il direttore operativo del Grand Hotel Billia and Resort.

In tale contesto assume una certa rilevanza anche un’adeguata formazione del personale, che deve essere preparato a rispondere a richieste sempre più articolate. “Noi come Aifbm stiamo istituendo corsi in associazione per dare una formazione specifica agli associati e stiamo cercando di ottenere il riconoscimento della figura del manager di food and beverage, come quella dei medici o dei giornalisti, per garantire determinati standard di professionalità".

Il “mix cibo e bere” è parte integrante del successo delle location di gioco

Ad offrire un esempio è Jacopo Brotto, area manager di Romagna Giochi, la società proprietaria del brand di sale slot e Vlt "Terry Bell" e da due anni e mezzo delle sale Lucky:

"Rappresentano un po' l'upgrade delle Terry Bell e sono tutte a tema, in base all'ispirazione che ci dà il luogo in cui sorgono o a quella dell'architetto. Tra Ravenna, Faenza (Ra), Campi Bisenzio (Fi), Casale Corte Cerro (Vco) e Perugia ne abbiamo sei: ognuna di loro offre un allestimento particolare, dedicato all'oceano, ai laghi, alla Cina, alle corse automobilistiche, al grande cinema e al vivere green, studiato nei minimi dettagli, dagli arredi all'illuminazione, dalla pavimentazione alle sedute, ma hanno in comune l'offerta di cibo e bevande. In tutte le nostre sale la mattina si può colazione, con brioche, succhi e panini, poi dalle 11 alle 14 è disponibile un buffet di benvenuto. Nelle ore serali, in alcune organizziamo serate a tema con un menù dedicato: che sia pesce, pizza, ostriche e champagne, sushi, cucina brasiliana o messicana, grazie a un servizio catering, accompagnato da spettacoli, concerti, dj set e concorsi a premi, per offrire un ambiente dopo ci si può divertire anche senza giocare, passare qualche ora in compagnia, o magari guardare le partite insieme agli amici".

"In tutte le sale garantiamo una gamma di etichette di vino, birre, cocktail e analcolici, ma in alcune location, come la Lucky Ocean di Faenza, a tema marino, appunto, con tanto di acquario dentro e stelle marine sul soffitto, cerchiamo di proporre qualcosa di più particolare, sia come menu che come bevande, e il bar è fatto a forma di barca. Ci sono anche piccole sale privè e una mini saletta con apparecchi, tv frigo dedicato - gratuito -ma solo con bevande analcoliche. Ci teniamo ad offrire un servizio di food and beverage a regola d'arte", conclude.

Flipper al posto dell’azzardo? Italia e Spagna, due mondi contrapposti

Si è concluso da pochi giorni il Gamescom di Colonia, il più importante appuntamento...
Approfondisci

Il parallelismo tra ludopatia e il Bitcoin Blues

Alla fine di maggio in Scozia, presso l’ospedale Castle Craig, è stato aperto un...
Approfondisci

Casinò online e sicurezza: un legame ancora da esplorare

Il gambling è un fenomeno ormai dilagante nel XXI secolo che si è sviluppato sempre...
Approfondisci

Il Decreto Dignità vieta la pubblicità del gioco ma non quella dell’alcool:

L’alcol, come il gioco d’azzardo, nuoce gravemente alla salute. Il primo però...
Approfondisci

Gli effetti dello stop alle pubblicità nel gioco legale: i contro del Decreto Dignità

“Giocare online è una forma di intrattenimento, se fatto con moderazione. Il Governo...
Approfondisci